Skip to content

Brooklyn’s Finest – Antoine Fuqua [2009]

18 aprile 2012

Affari sporchi

Brooklyn's Finest

Tre poliziotti vivono le loro tre infelici vite compiendo ogni giorno il loro sporco lavoro. Ma la svolta, per tutti e tre, è inevitabile…

Otto anni dopo il sorprendente Training Day, Antoine Fuqua riporta la macchina da presa in strada, imbastendo una storia che pare la tripartizione del percorso unico visto nel suo predecessore. D’altronde è lo stesso regista che ha dichiarato che il ruolo di Ethan Hawke costituisce proprio una possibile evoluzione del poliziotto che si affacciava alla professione sotto l’egida non proprio ortodossa del non troppo ligio Denzel Washington di Training Day.

La scelta di raccontare tre storie, tre drammi interiori ancora prima che materiali, è davvero azzeccata perlomeno per discostarsi dallo standard classico del poliziesco ambientato nei bassifondi cittadini, costituito da poliziotti corrotti e informatori sotto copertura. Purtroppo lo svantaggio che ne deriva è la dispersione della tensione nello spettatore, ma questo è un problema secondario.

La prima parte del film è regolare, senza nulla aggiungere né a Training Day né ai suoi predecessori o ai suoi epigoni, mentre la seconda metà mette in azione tensioni psicologiche e narrative che s’intersecano sovrapponendosi l’una con l’altra con metodologie che riportano alla mente Crash, Contatto Fisico di Paul Haggis del 2004, film che tra l’altro vinse ben tre premi Oscar.

Le coincidenza, la fatalità, ecco qual’è  la chiave di volta per comprendere la stretta correlazione tra individui che pensano di non avere nulla a che fare tra loro.

Brooklyn's Finest

Se il film già di per sé non sarebbe disprezzabile, ci pensa Fuqua a spostare il livello da “solito poliziesco” a “solito poliziesco molto ben realizzato”. Le sue macchina da presa non fanno una piega, sono al servizio della narrazione nemmeno le avesse girate con un manuale di regia sotto mano. Così come la sua fotografia che esalta magistralmente le luci, senza lasciar ch’esse prevalgano sugli altri elementi in scena né che ne rimangano sottomesse. E il montaggio, straordinariamente normale.

Insomma, Fuqua è la perfezione della nuova accademia hollywoodiana, e anche se manca la potenza espressiva del talento visionario che sa uscire dalle regole, garantisce allo spettatore una spettacolo cinematografico in piena regola.

Inoltre l’attenzione psicologica nei confronti dei tre personaggi è notevole, che senza indagare troppo ma anche senza infischiarsene lascia che le tre depressioni dei protagonisti affiorino sulla pellicola rimanendo intrappolate sulla sua superfice, in perfetta evidenza per far parte della realtà filmica ma troppo deboli per coinvolgere emotivamente uno spettatore che se sta guardando questo film, probabilmente sta cercando un altro tipi di emozioni.

Buona anche la prova degli interpreti, tra cui Wesley Snipes malgrado sia soltanto una fotocopia del re della droga di New Jack City del 1991, Don Cheadle, un Richard Gere che fa le facce che ci si può aspettare da Richard Gere, ma soprattutto un disperato Ethan Hawke inaspettatamente calato dentro la parte.

Brooklyn's Finest

Brooklyn’s Finest è un buon film, non ci piove, e c’è da chiedersi come mai in Italia abbia serenamente bypassato la distribuzione cinematografica per approdare direttamente in dvd. In totale onestà non mi pare che la miriade di pseudo-commediucole a produzione italiana siano qualitativamente paragonabili al film qui preso in esame.

7,5

Danilo Cardone

2 commenti leave one →
  1. 29 maggio 2012 23:15

    Che talento Fuqua. Uno dei polizieschi più robusti degli ultimi anni. Gran film.

    • 30 maggio 2012 12:57

      Vero. E’ sorprendente l’efficacia di questo film..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: