Skip to content

Due Figli Di… – Frank Oz [1988]

23 giugno 2011

Come diventare un’educata canaglia e farla franca

Due Figli Di...

Un distinto gentiluomo e un estroverso quarantenne si guadagnano da vivere truffando donne sole incontrate più o meno casualmente in luoghi di villeggiatura. I due ambiziosi adulatori avranno modo di incontrarsi, conoscersi e infine sfidarsi “sul campo”…

Probabilmente la miglior commedia del Frank Oz regista, Due Figli Di… trova i suoi pregi nell’educata comicità e nella buona prova degli attori.

Già, perché se i meriti della buona riuscita complessiva del film dovessero passare attraverso qualche parvenza di movimento di macchina o in un buon coordinamento credibile dei personaggi all’interno delle scene dovremmo parlare di un altro lungometraggio.

E’ la signorilità dei ladri gentiluomini che rapisce lo spettatore che sa apprezzare l’ilarità anche, e soprattutto, quando non è provocata dalla volgarità alla quale, ahinoi, le commediucole italiane ci hanno abituato negli ultimi due decenni.

La trivialità è esclusa da una sceneggiatura simpatica e a tratti intelligente, in grado persino di garantire velleitari ma pur sempre presenti colpi di scena, giustamente atti a rendere a livello dinamicamente narrativo la competizione incalzante intrapresa dai protagonisti.

La storia abbraccia un vasto pubblico, fornendo onirici spunti tanto al povero quanto al ricco, e distaccandosi nel finale da quell’aura vagamente, ma gradevolmente, maschilista che serpeggiava dall’inizio della proiezione.

Il fulcro di tutto rimane comunque la prova dispensata da un Michael Caine perfettamente calato nella parte del ricco e signorile cinquantenne che sa come padroneggiare con estrema disinvoltura il proprio savoir-faire, tanto con le donne quanto con gli uomini.

Accanto a lui si presta uno Steve Martin frizzante e simpatico che ben contrasta con il ruolo del carismatico Caine.

Due Figli Di...

Due Figli Di… è quindi un film brillante e scorrevole che, senza eccedere in originalità [tanto da essere il remake di un film del ’64 con Marlon Brando e David Niven] assicura 110 minuti di spensierata allegria.

7,5

Danilo Cardone

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: